Come guarire la sofferenza

Le meccaniche mentali
Articoli | 31/03/2017

LA SOFFERENZA TI FA FARE PENSIERI CHE NON SONO TUOI E RICONOSCENDOLI PUOI GIÀ INIZIARE A GUARIRE

È capitato a tutti. Tutti abbiamo fatto più volte questa esperienza. La sofferenza fa parte del nostro essere umani, è un’emozione che vorremmo debellare non riconoscendo che è parte integrante di un processo di evoluzione. La natura ci insegna che il bruco prima di diventare farfalla prova sul suo corpo tutta la fatica di uscire dal bozzolo e in questo modo le sue ali si rinforzano. Senza quell’esercizio la futura farfalla non avrebbe ali abbastanza forti per poter volare.

La sofferenza non ci piace. Non la vogliamo. Eppure finchè viviamo nella dualità è parte integrante e della vita, di quel Tao composto da gioia/sofferenza, maschile/femminile, bene/male, ecc…

Sia il piacere che la sofferenza sono transitori, come le stagioni, come l’alternarsi del giorno con la notte, della salute con la malattia.

Non c’è motivo per temere che il dolore si prolunghi nel tempo, è solamente un condizionamento mentale collettivo: quando soffri ti chiedi quando finirà, proiettando così inconsapevolmente lontano la fine di quello stato d’animo. Quando provi gioia viceversa ti chiedi quanto durerà, credendo che tutto sommato durerà poco o, peggio, che ci voglia un buon motivo per essere felici. Tutto questo non è scritto da nessuna parte, ma queste credenze negative influenzano in modo determinante la tua qualità di vita.

La sofferenza che vivi può essere causata da mille fattori, a volte le cose sono risolvibili, altre no, ma sempre ti senti dentro una bolla, da sola, con la sensazione più o meno latente che niente e nessuno può aiutarti. A volte hai veramente voglia di uscirne, in altre hai vissuto una condizione di dolore per così tanto tempo che ormai è diventata la tua abitudine e inconsciamente non sai più come a farne a meno.

Ci sono anche delle esperienze fisiche significative, una tra tutte quella di “vedere in bianco e nero”. Non è solo una sensazione ma una vera e propria elaborazione del cervello. A causa di una condizione emotiva di grande afflizione si “spengono” alcuni neuroni, rendendo così possibile una  visione in scala di grigi.

Mentre stai soffrendo puoi anche venirti il pensiero che sei l’unica a soffrire e che tutte le persone intorno a te invece siano felici e che facciano la loro vita ignorandoti. La verità è che in molti nascondono  i propri stati d’animo. Ci sono persone che vivono un grande disagio e che mascherano molto bene il tutto.

A causa del tuo tormento interiore puoi anche sentirti ferma, immaginando che tutto il mondo stia andando avanti per i fatti suoi. Hai la sensazione che stai perdendo un treno, ma ovviamente è solo un treno immaginario, una sensazione non sostenuta da nulla di oggettivo.

Poi ci sono una serie infinita di pensieri cha ti attraversano la mente:

  • Forse mi merito tutto questo (dolore)
  • Sono una persona sbagliata
  • Sono una persona sfortunata
  • Gli altri sono migliori o più fortunati di me
  • Sono troppo sensibile per questo mondo
  • Il mondo è crudele
  • Ecc…

Le meccaniche mentali sono più o meno uguali per tutti, ma questa non è la realtà, è dove hai fissato emotivamente la tua attenzione!

Tu non sei tutto questo! Tu sei molto di più: non sei i tuoi problemi né i tuoi stati d’animo. Non sei nemmeno un corpo fisico. Sei una massa di energia in movimento, sei piena di vigore e di soluzioni. Solamente devi riconoscere a te stessa che devi cambiare i tuoi pensieri, i modi di ragionare, le vecchie abitudini.

Sei un essere pieno di Luce e devi solo alzare il velo che ti tieni prigioniera sotto il tuo stesso peso.

Respira e fai scendere questa emozione dentro di te!

Ognuno ha i suoi tempi, per questo esistono più metodi che possono a sostenerti in modo completo e tagliati su misura in base alle tue esigenze. Io ho voluto sperimentarli su di me per poi impararli a fondo, in quanto il corpo e la mente sono pieni di magia e di soluzioni. Nella mia esperienza ho riscontrato eccellenti risultati usando:

  • Il Theta Healing per cambiare gli schemi mentali e per aprire i recettori cellulari delle emozioni
  • La Kinesiologia Applicata per dare sostegno a livello corporeo, per fissare i cambiamenti neuronali e per riequilibrare le loggie degli elementi  della Medicina Tradizionale Cinese
  • L’Enneagramma per capire i modelli mentali automatici che viaggiano a costo zero di energia
  • Il Kamatha, quando necessario, per fare una profonda pulizia aurica per l’aiuto della fantastica energia dei cristalli e delle Guide d’Oro.

Quindi ora sai che puoi farcela e che ci sono i mezzi per avere un valido aiuto. Basta solo che decidi di partire.

Se vuoi puoi leggere anche le testimonianze di chi l’ha già fatto prima di te al seguente link:

Realizza che le scuse ci sono solo per chi vede ostacoli anziché soluzioni.

Il tuo momento è ora!

Per i trattamenti Cristian Caregnato riceve a:

Vicenza e Rovigo

Per fissare un appuntamento chiama il numero
335 674 0706
sono disponibili sessioni anche via skype
NOTA BENE: Tutte le tecniche contenute in questo sito consistono nell'interpretazione dello stato energetico e globale della persona. Non comportano valutazioni diagnostiche di tipo medico, non costituiscono cure o terapie mediche. Esse sono un sostegno collaborativo e non intendono assolutamente sostituirsi all'azione del medico curante. Le dichiarazioni contenute nel presente sito non sono destinati a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia. Queste informazioni vengono date esclusivamente per scopi didattici.
Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti e gli articoli di approfondimento: